Il mestiere di Capo: dote innata o learning agility?

Spesso diventiamo Capi prima di possedere le competenze necessarie. Impariamo ad esserlo negli anni, con grande dispendio di energie e con qualche errore.

Quello di Capo è un vero e proprio Mestiere, che si può apprendere e potenziare.

Gestire i collaboratori non è solo un’abilità, o frutto di caratteristiche personali, è un mestiere. Un mestiere è tale, perché ha un corpus specifico di know-how che, grazie ad alcune capacità, diventa un fare concreto. È inoltre il risultato di un apprendimento continuo, che alterna osservazione, riflessione, sperimentazione e applicazione.

Un mestiere è tale perché si costruisce con l’esperienza e si dipana in un susseguirsi di fasi di sviluppo, nelle quali la conoscenza si intreccia con i risultati prodotti. Un mestiere è tenuto vivo dalla motivazione e perciò anticipa i bisogni di aggiornamento. Nel tempo, diventa anche fonte di orgoglio personale. Se il presupposto di partenza del mestiere è la competenza, capiamo quanto sia importante che questa sia acquisita grazie ad un percorso sistematico e sistemico.

Da tali premesse nascono una serie di iniziative dedicate a coloro che hanno responsabilità di gestione di persone, tra cui il libro “Il Mestiere di Capo”: vuole essere un agile “manuale operativo” per chi, in azienda, ricopre un ruolo manageriale.

Racconta anche alcune case history raccolte dal percorso formativo master dell’Academy del Gruppo Unipol, oltre ai contributi maturati nelle diverse edizioni del percorso Professione Capo della Skill Academy di IdeaManagement.

Il piano del libro si struttura in 10 capitoli che affrontano il tema della gestione dei collaboratori attraverso alcune prassi applicative: motivazione, errori, leadership, performance, coaching, sviluppo di competenze, gestione delle riunioni, relazioni interne e, infine, guarda al futuro affrontando il tema della learning agility. Ciascun capitolo si conclude con alcuni tool gestionali, per l’utilizzo sul campo.

Angela Gallo è Presidente della società IdeaManagement Human Capital e da molti anni si occupa di programmi di assessment e bilancio delle competenze, di percorsi di sviluppo manageriale e di skill coaching.
È responsabile della Human Capital Academy, per la quale coordina i programmi del Master in Assessment & Development e del Master in Skill Coaching.
È inoltre responsabile dell’innovativo programma manageriale in gestione e sviluppo dei collaboratori, dal quale è nata la community MestiereCapoFuturo.
Nel corso della sua carriera è stata autrice di diversi libri nel campo della misura delle competenze e nei temi dello sviluppo manageriale.

Condividi:

Giovedì 4 luglio dalle 13:00 alle 14:00

se sei un Manager o un HR, non perdere questa occasione

Iscriviti gratuitamente